Evento collaterale del Ravenna Festival che porterà nei territori più colpiti dall’alluvione, grandi nomi della musica e dello spettacolo.

Prenderà il via il 10 maggio e proseguirà fino al 2 giugno la rassegna Romagna in fiore, evento collaterale del Ravenna Festival che porterà nei territori più colpiti dall’alluvione, grandi nomi della musica e dello spettacolo.

Programma

Venerdì 10 maggio – FAENZA
Castel Raniero – ex colonia
Vinicio Capossela con Don Antonio: Canzoni terrestri
Per l’evento di apertura della rassegna, sono in scena le Canzoni terrestri che Vinicio Capossela propone con la complicità di Don Antonio. L’appuntamento a Faenza, celeberrima capitale delle ceramiche dove l’acqua è arrivata fino al centro storico, è presso Castel Raniero, dove fra il 1926 e il 1932 fu costruita una colonia elioterapica e che oggi è “casa” dell’ormai storico festival folk La Musica nelle Aie.
Domenica 12 maggio – RIOLO TERME
Casetta del Vento (ex Campo golf)
Neri Marcorè
Domenica 12 maggio ci attende il camaleontico Neri Marcorè, beniamino del pubblico per la sua garbata leggerezza e una mai sopita passione per la canzone italiana. A Riolo Terme, che a novembre ha affrontato una nuova esondazione del Senio, la destinazione è la Casetta del Vento, uno dei tre poderi sul crinale sovrastante il vecchio campo da golf. Le colline di Riolo sono un paesaggio unico che si apre sulla Vena del Gesso Romagnola, recentemente riconosciuta Patrimonio dell’Umanità Unesco, e le tre cime di Monte Mauro.
Sabato 18 maggio – tra BRISIGHELLA e MODIGLIANA
Loc. Olimpo di Monte Fregnanello – Borgo Fregnano
Ferretti LG / Simone Benevent: ferita su ferita partitura per voce e percussioni lamento e lode tra il compattarsi della Storia lo sgretolarsi della Geografia.
Sabato 18 maggio il testimone passa a Giovanni Lindo Ferretti – punk e religiosissimo, eremita ed ex militante in band musicali di culto – e a uno stregone delle percussioni come Simone Beneventi, Leone d’Argento alla Biennale Musica 2010. Con ferita su ferita e lamento e lode, Ferretti e Beneventi danno voce al dolore di un territorio quale quello fra i preziosi borghi di Brisighella e Modigliana (quest’ultima era stata completamente isolata dalle frane) con l’evento previsto in località Olimpo di Monte Fregnanello.
Per saperne di più
Sito ufficiale