Per informazioni – Comune di Casola Valsenio

Indirizzo: Via Roma,50
Telefono: 0546/976530
Fax: 0546/73909
E-mail: segreteria@comune.casolavalsenio.ra.it

 

Ufficio informazioni turistiche di riferimento:

Testo analitico: La prima attestazione di questa località è forse del 1139. Di certo sappiamo che nel 1145 papa Eugenio III concesse al monastero imolese di Santa Maria in Regola metà dei diritti sul castello di Prugno e sul territorio da esso dipendente. Due mesi più tardi, il 21 febbraio 1146, lo stesso Eugenio III rettifica la concessione. Oltre che come castello, Prugno viene ricordato nei documenti come centro abitato e come distretto rurale. Nel 1256 abbiamo la prima attestazione della Chiesa di Prugno, intitolata a S. Margherita. Dipendente dalla Pieve di Tossignano, essa era situata in un luogo scosceso, su una ripa. A partire dal 1460, alla Chiesa di Prugno fu unita la parrocchia di S. Michele di Montefortino; esse ebbero un unico rettore. Nel 1412, Prugno fu concessa in feudo a Ludovico Alidosi dall’antipapa Giovanni XXIII. La sua importanza come centro fortificato non era però più di primo piano.

Notizie aggiuntive: La Rocca di Prugno fino al 1959 sorgeva intatta, sebbene ridotta a casolare; fu disfatta per evitare che franasse con il pericolo di investire la Chiesa contigua. Sul posto rimangono grandi cumuli di sassi, e le cinte murarie di nord e sud. Ne esiste un plastico al Museo Vaticano.

Caratteristiche Comune:
Fascia altimetriaca/Altitudine (m s.l.m): m. 410 s.l.m.